Italian Christian Metal Website  -  Il sito italiano dedicato al Metallo Cristiano

Menu

 
 
 

 

 

Perché il "Christian Metal"?

 

Il "christian metal", o "white metal" che dir si voglia - la prima definizione è ora più usata nelle aree anglofone del mondo, la seconda lo era universalmente in passato, e persiste e si diffonde vieppiù nelle aree latinoamericane e latinoeuropee - non è un particolare stile musicale, quanto piuttosto uno specifico "genere" tematico, un filone trasversale a tutti i vari sottogeneri metal, dall’AOR al black e al grind in scala ascensionale di pesantezza ed estremizzazione sonora, caratterizzato dal fatto che i gruppi che vi rientrano si proclamano cristiani, che la musica che essi compongono e propongono ha, oltre all'importante aspetto estetico, fondamentali mire di testimonianza di questa fede e di questa morale. Ciò genera da sé un legame di affinità ideologica che spesso si manifesta in un blocco unitario perchè il metal, e in particolare quello estremo, si adagia da sempre ben volentieri su principi anticristiani e "negativi". Questo filone si oppone a questa concezione della musica estrema, riportandola (e ciò in senso creazionista: tutte le scienze e le arti hanno infatti la loro scaturigine prima in Dio) a un contesto, metafisicamente e eticamente parlando, "positivo", ovvero cristiano.

Molti sono i gruppi metal che hanno nelle proprie fila membri cristiani, ma ciò non vuol dire che per questo si sia una christian band; altri gruppi trattano tematiche cristiane in modo positivo, ma spesso lo fanno per dare enfasi, interesse ai testi oppure un'ambientazione gotica o medievaleggiante che è spesso propria a precisi generi quali l’epic, il doom o il gothic; neanche questa quindi è una christian band. La christian band è quella che si proclama cristiana e che utilizza la propria musica per manifestare e diffondere il proprio credo, e che frequentemente si inserisce in modo spontaneo in quel filone; come?, firmando con label che trattano solo gruppi cristiani, spalleggiando in concerti più celebri "white band", facendosi conoscere nelle specifiche webmagazine, forum tematici e myspace, inviando materiale autoprodotto a distro e mailorder che trattano esclusivamente metallo cristiano (per tutto ciò rimando alla sezione Link). Ma christian band è anche quella che seppur non sbandierandolo e non volendo in alcun modo ricevere etichettature, lo è evidentemente: ciò oltre che dalle lyrics (non sempre decisive come dicevamo) lo si coglie chiaramente dai Thanks del booklet, ma anche dalle interviste rilasciate sulle tantissime zine che popolano il web.

Ovviamente il grado di zelo dei gruppi white (anche se alcune christian band non amano troppo essere catalogate come "christian" o "white" ritenendo questo "marchio" come un ostacolo alla diffusione dei loro lavori nel più classico ambiente metal)  varia di molto, come peraltro è assai diverso il grado di fede e di impegno morale di ogni cristiano, ma ciò non toglie che unico sia il credo di riferimento, ovvio senza entrare nel merito  delle varie confessioni; gli svedesi Pantokrator, per fare un esempio, ringraziano nei thanks anche Martin Lutero, personaggio che ad esempio i brasiliani cattolici Eterna considerano eretico. Ma comuni sono i dogmi fondamentali del Cristianesimo. Generalmente il movimento si sviluppa molto più fecondo nel più libero ambiente protestante, mentre è raro nella maggiormente impostata religiosità cattolica o ortodossa.

Capita sovente il caso di band dichiaratamente e storicamente cristiane che nei testi di un album non trattino tematiche religiose in modo esplicito (ma il messaggio è comunque sempre positivo): ciò non toglie che queste rimangano ovviamente christian band. Quindi in definitiva, per sapere se una band è una christian band o meno spesso non sono sufficienti né i testi e neanche i thanks (molti infatti li omettono), bisogna essere "dentro" al movimento (forum, siti specifici, webstore, myspace, concerti, ecc).

Le tipologie di lyrics che scrive una band cristiana variano spesso si tratti di una band melodica o estrema. Nel primo caso la manifestazione della propria fede, la predicazione del messaggio cristiano, le preghiere, le denuncie sociali e mondane (tipiche in particolar mondo delle tantissime white band dedite al metalcore), le problematiche esistenziali, sono in toni più pacati e soft rispetto alle band fautrici invece di generi estremi, le quali trattano argomenti più oscuri e in linea con la tipologia stilistica proposta: le tematiche cristiane diventano così violente e tetre, tanto che sarebbe davvero inappropriato trattarle con sonorità dolci e voci armoniose. Vertono dunque intorno alle grandi battaglie spirituali, le lotte individuali e collettive contro il male e contro il Maligno, la purificazione dal peccato, martirii, esorcismi, crush-evil, idolatrie, persecuzioni, e, ovviamente, antisatanismo e tematiche apocalittiche.

Il movimento Christian Metal, pur tra le tante sfumature di appartenenza geopolitico-culturale, confessionale e di zelo religioso va a formare un blocco piuttosto unitario; o forse un "circolo chiuso"? Questa è una definizione che porta molto fuori rotta dato che tante white band è proprio ciò che vogliono evitare di fare e di far sembrare: che vadano a formare invece un corpo compatto piuttosto isolato invece sì, si può affermare con verità. Il perché è figlio dalla particolarità del messaggio, che si oppone in modo antitetico e frontale a quello su cui, tendenzialmente, il metal si è fondato. Una tal proposta potrebbe (e lo fa, invero) suscitare risentimento, sarcasmo, disprezzo da parte di metallari "fanatici" - ma non di quelli più maturi e tolleranti, che per lo più si limiteranno a storcere il naso - e queste band verrebbero bistrattate ed emarginate sul nascere se non trovassero la forza per sopravvivere nella loro unione. Questa corrente quindi è piuttosto isolata in se stessa, più che per scelta propria per conseguenza del dato di fatto; difficile che una black o death band cristiana possa salire sullo stesso palco di una anticristiana: sia perchè forse non sarebbe ben accetta, sia perché non si troverebbe a proprio agio. Ci sono state comunque occasioni in cui act cristiani hanno compiuto il grande passo: famoso, in quanto precursore, fu il caso dei thrashers Believer. Ma di recente anche i Virgin Black e gli Extol sono stati in tour con gli Opeth. Senza dimenticare poi, d'altra parte, che alcuni gruppi sono arrivati a firmare per grosse label "secolari": i Tourniquet per Metal Blade, gli Extol per Century Media, i Mortification e gli Horde per Nuclear Blast, tanto per fare degli esempi. Questo atteggiamento generale "isolazionista" è peculiare per i generi più estremi: per quelli melodici andiamo meglio dato che il messaggio delle band melodiche tradizionali non è necessariamente negativo, anzi capita non di rado sia "positivo", e così diviene frequente il caso di band cristiane che firmino con le maggiori label dell'universo metallico e che vadano a suonare in giro per il mondo con band di altre ideologie.

Ma in generale il preferire lo stare uniti prevale: moltissimi sono in Europa (terre scandinave in primis) e negli States i festival organizzati solo per christian band e per christian metalheads, dove si esibiscono gruppi power, doom, black, ecc., ovvero eterogenei nella proposta musicale ma che hanno in comune l'appartenenza a questo filone, l'ideologia, il Credo. Dei più importanti citiamo il defunto Bobfest in Svezia, paese che vanta ora l'Endtime-Festival, l’Elements Of Rock in Svizzera, il Beyond The Mountain negli Stati Uniti, il norvegese NordicFest, il finlandese Immortal Metal Fest e molti altri ancora, con l'America latina ad indossare i panni del leone.

Questo isolamento porta anche a limitazioni ovviamente, di popolarità ma anche di tornaconto economico: non si diventa di certo christian band per soldi! All'interno del white ci sono band validissime che sfonderebbero tranquillamente nel mercato metal tradizionale, ma il definirsi cristiane capita ne limiti almeno in parte la diffusione (ciò soprattutto per quanto concerne i generi estremi). Così per lo più le white band - circa mille se ne contano attualmente - ad ora rimangono ancorate a un ristretto ma fedele mercato di christian fans, considerando tuttavia che il movimento procede verso una costante crescita ed espansione.

Vaake

 

 

 Best view:  No Firefox!   Optimized:  FONT: Old-English ( —> download Old-English font <—); SCHERMO: 1280x1024   Credit:  Template by Vocinelweb.it