Italian Christian Metal Website  -  Il sito italiano dedicato al Metallo Cristiano

Menu

 
 
 

09/5/2013

 

Inside Mankind- Live Report

Venerdi 03.04.2013: Inside Mankind all’Exenzia – Prato (Po)

 

Symphonic fest, un festival toscano dedicato alle band di metal melodico e non solo. Venerdì 3 maggio si è tenuta la prima edizione di questo interessante appuntamento musicale al locale Exenzia di Prato; il bill della serata ha visto la partecipazione di alcune nostre vecchie conoscenze, stiamo parlando degli aretini Inside Mankind, noti ai più per l’EP di esordio del 2009 intitolato "Angels Fire". I quattro anni trascorsi si fanno sentire marcatamente nel sound dei nostri, il quale segnato indiscutibilmente dai numerosi cambi di line-up (praticamente tutta la band tranne il batterista Matteo Bidini) si rivela molto più prog e techno-death oriented.

L’esibizione ha visto in primis l’esordio di due nuovi componenti nella band, stiamo parlando del bassista Christian Luconi e della vocalist Claire Briant, l’organizzatrice del festival. La performance delle nuove leve è stata impeccabile e priva di fronzoli, in particolare quella di Claire, cantante dalle innumerevoli qualità. Non da meno sono stati il resto della band, a partire dall’axemen Francesco Monaci eccellente sia sulle ritmiche tecniche che sui solos, di lui anche gli importanti ed ottimi duetti in growl con la singer. Matteo d’altra parte si scatena a più non posso dietro le pelli costruendo un continuo tappeto di ritmiche complesse e martellanti.

L’acustica non era al top, e questo ha penalizzato un po’ l’aspetto melodico del sound sacrificando la tastiera di Valerio Dalla Ragione, magari con un migliore settaggio dei suoni sarebbe stato più facile capirne ed apprezzarne il lavoro. I nostri hanno riempito la scaletta con: City dall’EP d’esordio, Forty e Fear, brani registrati in seguito alla demo ed ascoltabili in rete, la semi-ballad Magdalene e l’inedita Out of the Loop, di cui l’intro dal sapore techno-thrash. L’esibizione è durata una mezzoretta e in questo breve lasso di tempo gli Inside Mankind si sono riconfermati come una band dalle ottime qualità musicali, sempre più in via di sperimentazione e maturazione; senza dubbio dei degni portabandiera del white metal made in Italy. Non da meno sono state le chiacchiere scambiate con Matteo e i ragazzi della band prima e dopo il concerto, simpatici quanto bravi a suonare.

 

                                                            Francesco Romeggini

    

 

 Best view:  No Firefox!   Optimized:  FONT: Old-English ( —> download Old-English font <—); SCHERMO: 1280x1024   Credit:  Template by Vocinelweb.it