Italian Christian Metal Website  -  Il sito italiano dedicato al Metallo Cristiano

Menu

 
 
Band Links
 
CRIMSON MOONLIGHT
Glorification Of The Master Of Light
 
CRIMSON MOONLIGHT
Eternal Emperor
 
CRIMSON MOONLIGHT
The Covenant Progress
 
CRIMSON MOONLIGHT
Songs From The Archives
 
CRIMSON MOONLIGHT
Veil Of Remembrance
 
CRIMSON MOONLIGHT
In Depths Of Dreams Unconscious

CRIMSON MOONLIGHT
Divine Darkness
 
 

Crimson Moonlight

 

Tra le più amate e talentuose band del panorama unblack gli svedesi Crimson Moonlight col nuovo album "Veil Of Remembrance" hanno di nuovo sconvolto il proprio sound nonché la line-up, la quale uscito il disco ha perso ben tre dei sei membri. Chiediamone il perché, ma non solo questo, al singer e leader Simon "Pilgrim" Rosén.

Dopo il black/dark di "Eternal Emperor", il possente e velocissimo black epico e sinfonico di "The Covenant Progress", ora il black miscelato a death melodico di "Veil Of Remembrance". Come mai tanti cambi di sound? Qual'è il vero stile dei Crimson Moonlight?

Lo stile originale dei Crimson Moonlight è quello che facciamo attualmente. Tornando indietro ai primi anni non abbiamo avuto l’opportunità di fare quello che ora possiamo per mancanza di velocità, brutalità ed esperienza musicale. Ma parlando di quei giorni direi che preferisco le canzoni di "The Glorification Of The Master Of Light" più che quelle di "Eternal Emperor". Il black metal old-school di oggi che mixa la furiosa velocità con la buona produzione è quello che a noi piace maggiormente. Ci sono molti gruppi soft-metal, noi abbiamo voluto semplicemente far fare alla brutalità un passo in avanti...così credo. E abbiamo anche deciso di togliere la tastiera nella nuova release da quando abbiamo capito che non utilizzandola il suono avrebbe potuto prendere una direzione più pesante e cruda. Inoltre rispetto ad allora molti di noi sono molto più dentro la dimensione death metal estremo: Nile, Malevolent Creation, Living Sacrifice, Suffocation, Origin, Bloodbath, Defleshed e Rotten Sound, e anche molti gruppi thrash metal come Death, Believer, Hateshere e gli At The Gates hanno di certo influenzato il nostro nuovo sound.

Uscito l'album ben tre membri hanno lasciato la band; quale è il motivo? Il continuo cambio di stile dipende forse anche dai continui cambi di line-up che avete avuto?

Erik (ex bassista) ha lasciato il gruppo perchè terminati gli studi in una città vicino a noi è dovuto ritornare nella sua città natale (piuttosto lontana dalle nostre) per lavorare. Hubertus ha deciso di lasciare il gruppo per altri progetti musicali e anche per gli studi. Jani Stefanovic (ex Am I Blood, Sins of Omission  ora nei Divinefire e Renascent) si è unito a noi proprio un mese prima della registrazione di "Veil of Remembrance" pensando di prendere il posto di Hubertus. Ma dopo un mese o due uno dei suoi altri gruppi, i Divinefire, ha avuto un grosso contratto in Giappone per la registrazione dell’album, inoltre le cose stavano andando sempre meglio con i Renascent che ha capito di non avere così tanto tempo per i Crimson Moonlight.

E’ chiaro che tutti questi cambi di line-up abbiano avuto qualche effetto sul nostro sound. Vedi ad esempio la grande influenza di Hubertus nelle parti death metal in "Veil of Remembrance".

Alexander Orest era un tastierista straordinario! Suona ancora? In che rapporti sei rimasto con gli ex membri?

Alex sa davvero come maneggiare la tastiera, e suona attualmente in diverse band e ha diversi progetti. Ho buoni contatti con diversi degli ex membri. Petter per esempio è veramente un ottimo amico e spesso trascorriamo insieme del tempo per parlare di teologia o storia.

In "Veil Of Remembrance" la produzione è migliorata ancora rispetto a "The Covenant Progress". La doppia cassa ha qui un suono molto secco rispetto a quello molto più profondo del precedente lavoro. Cosa ci dici a proposito di questo aspetto?

Siamo rimasti molto soddisfatti del suono e della produzione di "Veil Of Remembrance". Abbiamo passato bei momenti nello studio di Panic Room con il nostro produttore "Plec" e penso che la produzione sia migliorata in questa ultima uscita perché abbiamo registrato e mixato tutto nello stesso studio e anche grazie ad una migliore attrezzatura.

Il drumming di Gustav ha avuto davvero un'evoluzione impressionante dai tempi di "Eternal Emperor"!, ma tutti i membri della band sono migliorati. Come siete riusciti a raggiungere questo altissimo livello?

Lunica risposta che posso darti è l’esercizio. Un lungo e duro allenamento. Gustav suona death/black metal dal 1993 quindi sa come fare dei velocissime battute stancarsi. Lui, così come tutti noi, abbiamo ascoltato in questi anni molti gruppi di death estremo, grind e black, e studiato attentamente il loro modo di suonare.

Sei soddisfatto dei riscontri di vendita del nuovo album e della diffusione che vi procura la Rivel Records?

Forse non molto soddisfatto... L’ultima volta che ho sentito i risultati "The Covenant Progress" aveva venduto 2200 copie, e penso che continui a vendere. Non so esattamente quante copie di "Veil Of Remembrance" sono  state vendute finora, penso intorno alle 1500. Da un certo punto di vista è abbastanza buono perché oggi è veramente difficile vendere molti Cd (molte persone infatti fregano la musica su internet).

Questa è una domanda che credo sempre farò a tutte le unblack band: perchè esprimete la vostra fede cristiana attraverso il black metal?

Innanzitutto a noi non piace chiamarci Unblackmetal o Whitemetal, noi suoniamo black metal. Noi riteniamo che tutti i tipi di musica siano neutrali in se stessi. Intendo dire che un genere musicale non può essere "cattivo" in se stesso. Tutto dipende dallo scopo per cui è stato fatto e di cosa trattano le lyrics. Userò questa immagine per spiegare: un coltello nelle mani di un assassino può togliere la vita, ma un coltello nelle mani di un dottore può salvarla. Ora è il coltello ad essere malvagio? No, ma dipende dall’uso che se ne fa. Abbiamo nelle nostre mani il potere di decidere per cosa vogliamo usare la musica. So che molti fan del black metal reagiscono male quando usiamo la parola "blackmetal" per descrivere la nostra musica e siamo dispiaciuti se li infastidiamo per questo. Ma per noi il black metal è un genere musicale. Ascoltate "Veil of Remembrance" e ditemi che tipo di musica è…

So che tutta la musica black metal dagli inizi era caratterizzata da gruppi satanici e occulti. Ma oggi anche la scena secolare ritiene diversamente perché ci sono molti gruppi con testi satanici e occulti (come i Deicide, Morbid Angel, God Among Insects) che non sono chiamate "blackmetal", e questo perché? Perchè il black metal è cresciuto e mutato per diventare un genere musicale. Crediamo anche che Dio ha creato tutti i toni e le armonie e anche gli stili musicali. L’umanità può utilizzare i doni in maniera e stili differenti, ma il pensiero principale per quanto riguarda la musica è stato positivo dall’inizio.

Che ne pensi della scena unblack? Quali sono i tuoi album preferiti e le giovani band che ritieni più interessanti?

Horde "Hellig Usvart" è indubbiamente il mio CD preferito di sempre!!! E’ il più puro black metal che abbia mai sentito e questo album rimarrà sempre speciale per me.. Mentre lo ascolti l’atmosfera è veramente imponente. Non ci sono molte christian bands che suonano death o black metal di qualità ma qui ci sono alcuni (black) album che apprezzo molto: Horde "Hellig Usvart"; Antestor "The Return Of The Black Death", "The Forsaken"; Slechtvalk "At The Dawn Of War", "The War That Plagues The Lands"; Kekal "Acidity", "1000 Thoughts Of Violence"; Drottnar il nuovo album (uscirà presto); Renascent anche qui il nuovo album in prossima uscita; Lengsel "Solace"; Frosthardr "Makeslös".

I vostri testi sono sempre bellissimi ed elaborati, ed esprimono una profonda fede. Te ne occupi tu personalmente di scriverli? Dove prendi l'ispirazione?

Grazie mille. Le lyrics di "Veil of Remem-brance" sono basate su un concept, sono dark e composte in forma poetica. Quasi tutte le lyrics sono scritte prima in svedese poi  tradotte in inglese. Questo perché è molto più facile esprimere sentimenti ed esperienze nella lingua in cui parliamo. Tutti le lyrics sono uno specchio di "esperienze di vita reale" spiegate in modo poetico.  Le abbiamo scritte tutte io e Gustav. Da quando mia moglie mi ha lasciato, un paio di settimane prima che uscisse "The Covenant Progress", nel 2003, sono stato molto combattuto in "In the shadow of death”. I testi che ho scritto sono perciò una evoluzione nella mia vita da (in ordine) "My greif, my remembrance", "The cold grip of terror", "Intimations of everlasting constancy" per arrivare alle situazioni più recenti descritte in "Embraced by the beauty of cold" e "Illusion was true beauty". In tutta questa confusione, oscuro dolore, sofferenza, ho visto che il nostro Signore Cristo è Colui che proclamo. Lui è la luce che non si attenua mai e il Suo amore è più bello di tutto il dolore del mondo. So che è vero. Quindi i testi sono diretti anche verso la luce e speranza in Dio. Nei miei testi prendo sempre ispirazione dalla natura scandinava usandola poi in modo simbolico. Anche i testi di Gustav vengono da esperienze personali. Diversi dolori e pensieri, i suoi testi vanno abbastanza in profondità e ci sono molte riflessioni sulla sua vita e fede, scritte in un modo fortemente filosofico.

Perchè c'è il capro satanico nel nuovo logo della band? Sono rimasto piuttosto colpito la prima volta che l'ho visto! Puoi dirci qualcosa riguardo questa scelta?

Non riesco davvero a capire la tua domanda.. Prima di tutto non esiste alcun capro satanico. Credo che Dio ha creato tutti gli animali sulla terra, anche capri e serpenti. Secondo: non c’è nessun capro nel nostro logo!! Gli occhi sulla M in CriMson rimandano ad una maschera vichinga che ero solito mettermi nei live, ecco perché Karl l’ha disegnata in questo modo. Un uomo saggio diceva: "Dio crea, il malvagio perverte".

Oh!, allora mi scuso, ma mi sembrava davvero il classico capro (simbolo del Diavolo) il volto sul logo! ;) Altra domanda circa questo discorso: ci sono metallari cristiani che non ascoltano nel modo più assoluto black satanico; ce ne sono altri che invece isolano il messaggio e ascoltano solo la musica. Che ne pensi tu circa questa questione?

Personalmente non compro nessun album di gruppi che hanno un messaggio satanico o anticristiano. Ma qualcuno di questi gruppi li ascolto dal vivo (il Wacken è grande!) o da qualche mio amico solo per essere aggiornato sul genere, dato che suoniamo la stessa musica. Penso sia importante stare attenti dicendo "non guardo ai testi, ascolto solo la musica" perché il messaggio può comunque raggiungerti attraverso la musica. Ma non ascolto solo christian metalbands. Alcuni dei gruppi secolari che ascolto sono: Nile, Malevolent Creation, Suffocation, Origin, Bloodbath, Defleshed, Rotten Sound, Death, Hateshere, Amon Amarth, Opeth, Dark Tranquillity, In Flames e At The Gates.

Nella raccolta "Songs From The Archives" c'è un fantastico demo, "Haralding The Dawn"; non l'avete mai immesso sul mercato, come mai?, è stupendo!

Grazie!! Avevamo programmato di usare tutte quelle canzoni per il nostro prossimo full-lenght... Ma dopo qualche cambio di line-up e di stile abbiamo scelto di usare solo "A thorn in my heart" su “Covenant Progress”.

Ami la dimensione live? Quale è stato il miglior concerto che avete mai fatto?

Si, suonare live con i Crimson è una delle cose che più amo fare. É molto di più di un concerto... è come una purificazione interiore e una proclamazione della fede in Gesù Cristo ed è anche una battaglia nel mondo spirituale.

Il miglior concerto? É difficile sceglierne uno, ma Element of Rock è stato grande, soprattutto i fans, erano selvaggi!! E anche il concerto all’Hedon Zwolle in Olanda è stato spettacolare, c’era il miglior sound che abbiamo mai avuto. Ma il miglior concerto è stato probabilmente al Bobfest 2005!!! 900 persone, grande atmosfera, ottimo suono e noi abbiamo suonato le canzoni davvero molto bene e veloci!!!

State cercando nuovi membri per la band? Che direzione stilistica prenderanno i Crimson Moonlight con il prossimo album?

Per ora abbiamo un nuovo chitarrista. Si chiama Jonas Arvidsson e suonerà qualche concerto con noi. É un sollievo avere di nuovo tutti i membri. Spero che Joans rimarrà con noi in futuro. Il nuovo album…hehe….non sarà musica pop J

C'è una reale speranza che suonerete un concerto in Italia prima o poi? ;)

Sarebbe davvero grande!!

Davvero grazie per il tempo che avete speso leggendo questa intervista. Speriamo di vedervi tutti nel tour in futuro. Nel frattempo rimanete aggiornati nella nostra homepage e scrivete qualcosa nel nostro forum o nel guestbook. Potete ordinare i Cd e qualche altro articolo direttamente da noi. Il merchandise del nuovo imponente "Veil of Remembrance" può essere ordinato dall’Endtime Productions.

www.crimsonmoonlight.com - info@crimsonmoonlight.com - www.durling.com/endtime

Non cambiare, resta brutale!! L'olocausto scandinavo è iniziato..."Veil of Remembrance".

 

 

Vaake

(con la collaborazione di Ilaria Ricci)

 

English Version

 

 Best view:  No Firefox!   Optimized:  FONT: Old-English ( —> download Old-English font <—); SCHERMO: 1280x1024   Credit:  Template by Vocinelweb.it