Italian Christian Metal Website  -  Il sito italiano dedicato al Metallo Cristiano

Menu

 
 
Band Links
 
HB
Uskon Puolesta
 
HB
Enne
 
HB
Frozen Inside
 
HB
Piikki Lihassa
 
HB
Pääkallonpaikka
 
 

HB

 

Abbiamo avuto il piacere di incontrare Johanna, cantante degli HB prima dell'esibizione all'Elements of Rock 2015. Questa è l'intervista che ci ha rilasciato.

Daniele: Quali sono le tue aspettitive riguardo al festival?

Abbiamo parlato con i ragazzi degli Immortal Souls e ci hanno detto che ieri l’atmosfera e il pubblico sono stati qualcosa di davvero grandioso. Quindi non vediamo l’ora di scoprire se oggi sarà lo stesso (ride, ndr).

Daniele: Certo, sicuramente sarà così! Quali sono le origini del monicker HB?

All’inizio, quando partimmo con la band, eravamo abbastanza giovani e un nostro amico ci suggerì di usare un nome corto, bello ed efficace, che risaltasse chiaro sui poster. Così è uscito fuori HB.

Daniele: E per quanto riguarda il significato?

In realtà non ha un vero significato. E’ semplicemente un nome, ma qualche anno fa abbiamo dato il via ad un contest sulla nostra pagina, dove le persone potevano suggerircene uno. E così diversi nostri amici hanno suggerito nomi come Hugo Boss, Hooba Booba o Holy Bible (risate, ndr). Quindi può avere diversi significati.

Daniele: Forse Holy Bible è il nome più importante…

Potrebbe essere…

Daniele: I testi delle vostre canzoni hanno un messaggio cristiano davvero esplicito. Quanto sono importanti i testi per la vostra musica?

Bene, penso che siano essenziali. Di certo siamo una band cristiana, e siamo contenti di cantare quello che per noi è importante. Secondo me i testi sono uno degli aspetti principali in una band.

Daniele: Preferisci scrivere i testi in finlandese o in inglese?

Di solito scriviamo prima in finlandese, poi con un po’ di aiuto passiamo alla traduzione in inglese.

Francesco: Vi definite una band cristiana o una band di cristiani?

Direi una band cristiana. Potrebbero essere anche entrambe le cose, ma da sempre abbiamo iniziato come una metal band cristiana.

Daniele: Quali sono le ragioni che ti hanno portato a lasciare la band, per poi ritornare? Sempre se vuoi parlarne.

Il motivo è che mi sono trasferita fuori dalla Finlandia nel 2013 e non è stato possibile per me continuare all'estero. I ragazzi conoscevano Miia, che è entrata nella band per una anno, ma penso che lei abbia avuto la sensazione di non sentirsi veramente nel posto giusto e quindi anche lei decise di lasciare la band. Abbiamo quindi discusso a lungo su quale potesse essere il futuro della band, e così decisi di tornare. È ancora molto difficile, perché io al momento non vivo in Finlandia. Organizzare le cose non è semplice , ma abbiamo ancora voglia di mantenere viva la band, fare concerti e nuovi lavori.

Daniele: E per i prossimi lavori ci saranno cambiamenti stilistici, o il sound rimarrà fedele ai vecchi album?

Al momento non lo sappiamo ancora. Preghiamo e stiamo cercando di capire quale sarà la direzione:  se continuare come siamo o reinventare in qualche modo la musica. Sicuramente ogni volta qualcosa di nuovo e dei buoni cambiamenti vengono  fuori in ogni album.

Giacomo: Ho ascoltato il vostro ultimo singolo, Mary. E’ davvero molto diverso dal vostro solito stile. Forse questo sound farà parte dei lavori futuri?

E’ una possibilità (ride, ndr), ma credo che di questo se ne occuperà Antti, è lui che compone i pezzi. Forse qualcosa stilisticamente più teatrale.

Giacomo: Un cambiamento estremo!

Può essere, lo vedremo… e sarà interessante.

Daniele: Cosa puoi suggerire alle band che vogliono iniziare a suonare metal con un messaggio cristiano?

Penso che la cosa più importante sia che tutti nella band abbiano la volontà di stare dietro i testi, la visione e il messaggio che tutti vorrebbero dare. Con la stessa visione, si può proseguire insieme nella stessa direzione o verso qualcosa di nuovo.

Francesco: Come vedi la scena odierna del metal cristiano? Ci sono cambiamenti da quando avete iniziato a suonare?

Al momento  il metal non è più così popolare in Finlandia. Non so come mai, ma è andato un po’ giù. Per adesso ci sono un sacco di altri generi, ognuno può trovare il proprio gusto musicale nei vari generi di musica cristiana, ed è una buona cosa, ma sarà anche interessante vedere come la scena si evolverà e svilupperà in futuro.

Daniele: Ok, grazie mille per questa intervista. Puoi lasciare un saluto ai lettori di WhiteMetal.it?

Certo, rimanete fedeli in quello in cui credete e portate in alto la bandiera!



Daniele Fuligno, Francesco Romeggini, Giacomo Manfredi

(foto live di Daniele Fuligno)

 

English Version


 


 Best view:  No Firefox!   Optimized:  FONT: Old-English ( —> download Old-English font <—); SCHERMO: 1280x1024   Credit:  Template by Vocinelweb.it