Italian Christian Metal Website  -  Il sito italiano dedicato al Metallo Cristiano

Menu

 
 
Band Links
 
THEOCRACY
Theocracy
 
THEOCRACY
Mirror Of Souls
 
THEOCRACY
As The World Bleeds
 
LIVE REPORT
6/11/2013
 
LIVE REPORT
5/11/2013
 
 

Theocracy

 

Dopo l'incredibile debut da one man band di Matt Smith i Theocracy sono divenuti a tutti gli effetti una band con l'inserimento del talentuosissimo drummer Shawn Benson e del bassista Seth Filkins. Il gruppo, che è subito diventato leader in ambito melodico dell'intera scena white metal mondiale, è ora impegnato nella registrazione del nuovo album. Per avere qualche anticipazione sul sicuro nuovo capolavoro in uscita abbiamo contattato il simpaticissimo e disponibile Matt.

Non posso che iniziare facendoti i complimenti! Il tuo debut è uno dei più sorprendenti album che abbia mai ascoltato, assolutamente perfetto; quando hai concepito il progetto Theocracy?, quanto ti ci è voluto per realizzarlo?

Grazie mille per i complimenti. Il progetto è stato concepito anni fa. Ho sempre voluto avere una band e ho iniziato a scrivere canzoni al liceo, ma non so veramente dire quando il tutto è effettivamente diventato Theocracy… probabilmente sempre al college. L’album omonimo è uscito verso la fine del 2003, quindi penso che questo può essere definito dal punto di vista professionale  l’inizio "ufficiale".

Stupisce particolarmente, oltre alla impressionante ispirazione melodica e compositiva nel songwriting, la padronanza strumentale ed il lavoro di programmazione della drum machine, che sembra proprio un vero batterista. Quand’è che hai iniziato a studiare musica? Qual è il tuo strumento preferito?

Sono entrato nel mondo della musica da quando sono nato. Da quello che mi dicevano i miei genitori, ne sono stato ossessionato ancor prima di iniziare a parlare. Non ho veramente studiato molto, solo qualche lezione di piano e un paio di corsi al college.  A parte questo ho imparato da solo (che probabilmente è penosamente ovvio haha). Il mio strumento musicale sarebbe…la voce ;)

Anche i vocals sono straordinari: hai frequentato scuole di canto? L’idea di creare cori con la tua sola voce è pazzesca!, ma il risultato è incredibile. E’ stata una bella faticaccia immagino!

È stato un gran lavoro infatti ma ne ho acquisito la tecnica alla fine del processo. Ora posso creare cori abbastanza velocemente. No, non ho preso lezioni di voce, ma mi piacerebbe farlo col tempo, per imparare qualcosa in più sulla giusta respirazione, resistenza, ecc. L’altro giorno per la prima volta dopo tanto tempo ho riascoltato l’album e sono rimasto shockato di quanto pessima fosse la voce in alcuni momenti…delle volte quasi come il demo. Non mi ero reso conto di quanto possa essere migliorato fino a questo momento, ma credo di averlo fatto. Spero che la differenza sia evidente nel prossimo album.

Ti sei occupato anche della produzione e del mixaggio, ed il suono prodotto è perfetto, pulito e ben bilanciato, molte grandi band invidierebbero una produzione del genere! Di nuovo complimenti!

Grazie. Il programma per la masterizzazione
mi ha veramente salvato in diverse occasioni, perché non sapevo molto bene quello che stavo per fare quando ho concepito l’album. Penso che sia venuto abbastanza bene, ma è lei che si merita molto del risultato finale. Ho svolto così tanto lavoro da allora per migliorare l’aspetto della produzione, fino a farla diventare un’ossessione (come se potessi fare qualsiasi altra cosa in maniera diversa). Così speriamo che sia un altro ovvio miglioramento del prossimo album.

Quali sono le tue band di riferimento, quelle cioè che ascolti con maggior piacere e da cui prendi maggior spunto?

Iron Maiden, Edguy, Dream Theater, Queensryche, Metallica, Megadeth e molti altri. Mi piacciono così tanti gruppi, ma questi sono quelli che probabilmente mi hanno dato il maggior impatto quando ero un impressionabile ragazzo.

Sorprendenti sono anche le orchestrazioni e le parti sinfoniche. Quali autori di musica classica ami maggiormente? L’intro epico del tuo album riprende le note del maestro norvegese Grieg, in "Peer Gynt Suite" nel brano Solveig’s Song, giusto? Perché hai scelto proprio questo poco conosciuto compositore?

Onestamente non ho mai sentito questo brano, per questo qualsiasi somiglianza è puramente casuale. Tuttavia non ne sono sorpreso; questo Prelude è così semplice che sono sicuro che altri prima hanno usato simili melodie. L’ho effettivamente scritto in pochi minuti come un gioco. Un mio amico stava cercando qualche musica di sottofondo per una pubblicità per il suo negozio di animali, e ho pensato che sarebbe stato divertente fare qualcosa di veramente epico, come scherzo. Ma mi è piaciuto così tanto che ho deciso di usarlo nell’album. Mi piace qualche tipico compositore classico, ma le mie influenze orchestrali vengono da compositori di musiche per film come James Horner, Hans Zimmer, etc.

Ora Theocracy con l’ingresso del talentuoso drummer Shawn Benson e del bassista Seth Filkins è diventata una vera e propria band. Come li hai conosciuti? Cosa hanno portato di nuovo nel sound dei Theocracy?

Seth è mio cugino, così lo conosco dai primi anni ’80 ;) Lui conosceva Shawn e me lo ha presentato. Così tutto si è incasellato perfettamente. Entrambi hanno aggiunto tantissimo al sound della band. Shawn ha completamente aggiunto un’intera nuova dimensione e vita al gruppo con il suo drumming. Ti farà decollare! E Seth fa veramente un gran lavoro al basso, inoltre le sue background vocals stanno diventando una parte essenziale per i live della band. Musicalmente è molto dotato, così non devo impiegare molto tempo a lavorare con lui. Non vorrei scambiare alcuno di loro per nessun altro.

Adesso quindi è possibile anche un’attività live, ti piace la dimensione live o preferisci quella in studio?

Adoro suonare dal vivo. Adoro come tutto sia grezzo e selvaggio…proprio una grande confusione di sudore, capelli e energia. Metal! È stato detto molte volte, chiunque può suonare bene in studio, ma è un live show che fa grande una grande band. Non sono mai stato interessato ad essere solo un musicista da studio. Non abbiamo ancora suonato in molti show ma speriamo che continueremo a migliorare facendone molti. Fino a che non avremmo un secondo chitarrista non suoneremo molto dal vivo. La nostra musica manca di un’importante dimensione quando suoniamo in 3. Questo weekend abbiamo uno show vicino casa, e per questo usiamo come chitarrista un guest.

Il nuovo album uscirà sempre per la Metalages Records? Peccato davvero che una band tanto straordinaria resti così underground, meritereste palcoscenici che può offrirvi solo una grande label. Hai mai avuto contatti in tal senso?

Ancora non sappiamo chi farà uscire il prossimo album.

Il debut "Theocracy" è un heavy/power sinfonico con momenti epic, prog e folk, dalle stupende melodie e dai refrain ultra catchy. Dove trovi l’ispirazione per queste incredibili melodie, così calde, appassionate, commoventi?

Di solito si generano semplicemente nella mia testa. O qualche volta inciampo in qualcosa di buono quando perdo tempo sulla chitarra o tastiera. Le melodie vocali rappresentano l’aspetto più importante delle canzoni, così cerchiamo di essere sicuri dov'è il punto in cui focalizzarsi.
 
Il nuovo album in uscita presenterà lo stesso tipo di sound? Come si chiamerà? Quando uscirà? Dacci qualche anteprima! (P.S. Il tuo pesce d'aprile mi aveva fatto prendere un colpo!)

Haha, penso proprio che molte persone ne sino rimaste shockate. Per fortuna si sono rese conto che era uno scherzo… Al momento non posso dire molto sull’album, ma credo proprio che nessuno ne rimarrà deluso. Ti dico questo: sarò sorpreso se sarò mai in grado per il resto della mia carriera di mettere insieme un altro album di questa forza. Suona molto come quegli album che si fanno solo una volta nella vita. Ma vedremo cosa ne uscirà. Non penso che ci siano molti cambi di direzione rispetto al passato. Delle volte ci sono probabilmente degli elementi più duri e aggressivi, ma, complessivamente, non stiamo cercando di fare nessun grande cambiamento.
 
Le lyrics sono un altro piccolo capolavoro dell’album, esprimono una fede matura e profonda; puoi parlarcene?

Grazie. Le lyrics sono molto importanti per me. Cerco di essere abbastanza poetico per non essere noiosamente schietto, ma anche abbastanza concreto  per non essere troppo astratto da capire.

Perché esprimere la propria fede attraverso il metal? Cosa pensi del movimento white metal?

Non c’è una ragione profonda. La musica è proprio quello che voglio fare, e si suppone che i credenti abbiano le mie stesse posizioni, quindi è un buon  mezzo per condividere quello in cui credo con altri. Sono sempre stato più bravo a scrivere che a parlare, e penso che molte altre persone sono state in grado di narrare la speranza nelle lyrics, anche tra le molte difficoltà. Per me è molto importante presentare l’esperienza umana nella sua totalità se vuoi che le tue parole arrivino a toccare le corde degli ascoltatori.

Ascolti anche musica estrema? Cosa pensi in particolare della corrente un-black, ovvero di band che suonano black metal ma con lyrics e messaggi cristiani?

Mi piace effettivamente un po' di metal estremo, ma deve avere qualcosa di melodico per prendermi, nei riff di chitarra almeno. Non sono un fan delle voci death o black, ma ci sono un paio di band di cui mi piace abbastanza il lavoro strumentale da non essere infastidito dalla voce. Ad ogni persona piacciono cose diverse, e se tiri fuori qualcosa con queste, allora è ok! Rispetto quelli che hanno abbastanza fegato da non essere imbarazzati della loro fede in questi tempi. Molti gruppi evitano di esprimerla nascondendola.

Theocracy per te è più un sogno o una missione?

È entrambe le cose immagino. È senza alcun dubbio il mio sogno, ma cerco di usare il talento di cui sono stato dotato per parlare delle cose veramente importanti nella mia vita. Questa è la mia responsabilità. Il nostro responso e supporto dalla scena christian metal è stato notevole, il che è grande, ma ci sono state anche tante persone non cristiane che hanno saputo tirare fuori qualcosa dall’album e lo hanno apprezzato comunque, il che è altrettanto grande. Se possiamo incoraggiare qualcuno e magari farlo pensare un pochino, allora abbiamo vinto.


Grazie tantissimo per l’intervista, e grazie a tutti i fan che la leggeranno per il vostro supporto. Seguici su
www.theocracymusic.com per rimanere aggiornato. Avremo presto un nuovo album!

 

 

Vaake

(con la collaborazione di Ilaria Ricci)

 

English Version

 

 Best view:  No Firefox!   Optimized:  FONT: Old-English ( —> download Old-English font <—); SCHERMO: 1280x1024   Credit:  Template by Vocinelweb.it