Italian Christian Metal Website  -  Il sito italiano dedicato al Metallo Cristiano

Menu

 
 
Band Links
 
ADMONISH
Den Yttersta Tiden
 
INTERVISTA
21/10/2007
 
 

 

ADMONISH
Insnärjd   (Ep)
unblack
2007 - Momentum Scandinavia
(Svezia)
www.myspace.com/admonishblackmetal

 

Non abbiamo quindi dovuto attendere i due lustri tanto temuti! (leggete la rece di "Den Yttersta Tiden" per capire di cosa parlo), però i cinque da Stoccolma non sfornano l'atteso debut, bensì un altro Ep, stavolta professionalissimo ed edito dalla Momentum Scandinavia. La curiosità per questa release da parte mia è palpabile. Play.

Apre Tower of strength...ma, per sbaglio ho messo nel lettore "The Return Of The Black Death" degli Antestor? no, e questo mi lascia non poco perplesso dato che i riff, le armonie, gli up-tempo di double bass mai eccessivi, il registro vocale ruggente e gemente, tutto insomma rimanda alla leggendaria release dei maestri norvegesi. Ad accantonare momentaneamente le perplessità emerse giunge Istid, riff acustici elegiaci incrociati, distesa astratta resa onirica da bei vocalizzi di voce femminile. Torniamo al black metal con A glimpse, e nel sound si avvinghiano aggressioni tastierose ed epicità: peccato però che le prime si ispirino pedissequamente a "Spirit Of Purity" dei compatrioti Sanctifica, mentre le seconde mutuino senza troppa personalizzazione da "The Covenant Progress" degli amici Crimson Moonlight; inoltre la song, che fa ricorso anche ad inserti vocali growl e femminili, risulta piuttosto prolissa. Tornano gli Antestor (lapsus?) con Journey into afterlife, il mid-tempo enfatico è identico, ciò che differenzia un poco questa song dall'essere una cover è la presenza di coralità clean in backing allo screaming, partiture tirate di puro black melodico e serafici vocalizzi di female vocal. Porta a conclusione i 26 minuti di questo "Insnärjd" un altro pezzo acustico, Legacy, di leggiadra epicità rhapsodiana.

"Encircled, ensnared / my enemies have laid siege to me / oppressed, inflicted / poisonous arrows aimed at time / Victimized, terrorized / those who hate me gather for attack / grieved, deceived / wrapped in drapes so black. / Who can save me / who'll release me / where can I flee / where, but to thee / You are my sanctuary / Your love, unconditionally / Jesus Christ". A testimonianza di fede siamo a postissimo, ma circa il contenuto musicale? Personalmente non sono tra quelli che pretendono l'originalità a tutti i costi, affatto, ma raramente ho ascoltato un disco, anzi forse è la prima volta, con tanto "copia e incolla" privo del fondamentale intermedio passaggio "modifica". La produzione è buonissima, l'Ep per chi non conoscesse le band matrici risulterebbe entusiasmante: per rispetto di costoro ne lascio una valutazione complessiva positiva, altrimenti, pur ascoltandolo io stesso con estremo piacere, qui ci poteva stare la mezza stroncatura da violazione di copyright... Ora però, carissimi Admonish, col full-length cercate di metterci almeno un pizzico di vostro.

Vaake

VOTO

75

 

 Best view:  No Firefox!   Optimized:  FONT: Old-English ( —> download Old-English font <—); SCHERMO: 1280x1024   Credit:  Template by Vocinelweb.it