Italian Christian Metal Website  -  Il sito italiano dedicato al Metallo Cristiano

Menu

 
 
Band Links
 
ANTESTOR
Martyrium
 
ANTESTOR
The Return Of The Black Death
 
ANTESTOR
Det Tapte Liv
 
ANTESTOR
The Forsaken
 
ANTESTOR
Omen
 
INTERVISTA
12/6/2013
 
 

 

ANTESTOR
The Defeat Of Satan - Despair
doom
1991 1993 - Self / 2003 - Momentum Scandinavia
(Norvegia)
www.myspace.com/antestorband -nwww.antestor.no

 

"The Defeat Of Satan" e "Despair", i due demo della leggendaria unblack band norvegese che precedettero l'uscita del debut "Martyrium", sono stati rimasterizzati, fusi insieme ed immessi sul mercato dalla Momentum Scandinavia nel 2003 con un gran bell’artwork in cui fa la sua prima comparsa il nuovo stupendo logo del gruppo, ma furono composti nel 1991 e nel 1993: dato che "Hellig Usvart" degli Horde, conosciuto come il primo unblack album di sempre, data 1994, potrebbe venire il dubbio: ma allora i primi furono gli Antestor? No, in questi due demo infatti di black, come lo intendiamo ora musicalmente, non vi è accenno, neanche una nota. Quello che i prima quattro poi cinque ragazzi norvegesi ci proponevano in questi lavori era un grave doom/death cantato in un profondo growl in cui fanno spesso comparsa voci pulite e guitar solos.

La ritmica non è mai troppo tirata, quanto invece spesso e volentieri assai asfittica: scopo della band era creare atmosfere opprimenti e sofferte. Il risultato è più che discreto ma non oltre ciò, all’epoca i nostri erano ancora piuttosto acerbi a livello compositivo e la struttura delle canzoni appare troppo ripetitiva e senza eccessivi acuti emozionali o suscitamento di quei pervasivi stati d'angoscia, trade-mark dell'act. Volendo fare qualche nome sugli episodi migliori direi la sesta traccia, in norvegese, Jesus, Jesus, ver du hja meg, dove una base principalmente d’organo accompagna una sofferente voce pulita, poi New life che inizia con una ritmica vagamente melodica per poi tornare al consueto doom/death, ed infine Jesus saves, lunga 8:20, che propone le stesse tipologie stilistiche ma con la presenza di diversi solos e parti lente di atmosfere addolorate. L’aspetto migliore di questi due demo riguarda però le lyrics, esclusivamente fondate su una radicale fede in Cristo e sull’antisatanismo, cosa che procurò loro minacce di morte provenienti da qualche fanatico-psicotico dell’Inner Circle norvegese. Tanto per farsi un'idea: "Don't let Satan treat you as a friend / Satan comes to collect his souls / Jesus saves you if you want to / It's up to you to make the choice / give your life to Jesus Christ. / Jesus is the one and only / He was crucified for your life / You got to have faith in the Lord / He'll save you from eternal death / give your life to Jesus Christ. / You've got a choice, that you must make / It's up to you, to live or die". In quell'ambiente, logistico e temporale, ci voleva davvero coraggio da martiri a scrivere e cantare dal palco testi di tal fatta.

In definitiva rispolverare le origini degli Antestor è stato curioso, ma neanche eccessivamente interessante, erano infatti esageratamente diversi da quello che divennero poi. Non chiedete troppo musicalmente a questo lavoro dunque, ma apprezzatelo per quello che è, una pagina di storia, l’alba del mito.

Vaake

VOTO

74

 

 Best view:  No Firefox!   Optimized:  FONT: Old-English ( —> download Old-English font <—); SCHERMO: 1280x1024   Credit:  Template by Vocinelweb.it