Italian Christian Metal Website  -  Il sito italiano dedicato al Metallo Cristiano

Menu

 
 
Band Links
 
BABYLON MYSTERY ORCHESTRA
Divine Right Of Kings
 
BABYLON MYSTERY ORCHESTRA
On Earth As It Is In Heaven
 
BABYLON MYSTERY ORCHESTRA
The Great Apostasy
 
BABYLON MYSTERY ORCHESTRA
The Godless The Godforsaken And The God Damned
 
 

 

BABYLON MYSTERY ORCHESTRA
Axis Of Evil
stoner
2008 - Self
(USA)
www.myspace.com/babylonmysteryorchestra

 

Puntualissimo come un ciclo naturale, ritroviamo Sidney Allen Johnson ed il suo alter ego artistico Babylon Mystery Orchestra, qui alla quarta fioritura. "Axis Of Evil" è il nuovo "politically incorrect" (come da sua definizione) concept album, trattante stavolta tematiche (meta)politiche quali il terrorismo islamico, il socialismo e le società segrete di stampo massonico, il tutto intrecciato e visto da una prospettiva di teologia escatologica. Progetto musicale nato per dare messaggi forti, il fatto di parlare - in modo forse logorroico ma con cognizione di causa - di questioni "scomode" anche per una christian band, e senza essere coperto dall'ala protettrice di chissà quale potente label, rende a Sidney senz'altro merito, quantomeno quello del coraggio.

Doom stoner su un substrato heavy cadenzato e qualche tocco di gothic, rispetto al predecessore "The Great Apostasy" la nuova fatica del polistrumentista statunitense abbandona la componente sinfonica implementando il livello arrangiamentale, sempre fortemente intriso di tastiere, rendendo inoltre più complesso il lavoro chitarristico solistico, che si erge un po' a primadonna all'interno dello sviluppo di queste 13 tracce. Il filtrato vocale, nuovamente utilizzato dal Nostro, attenua la grande falla degli inizi dei Babylon Mystery Orchestra, ovvero un cantato ampiamente sotto il par, che ora però si stabilizza sull'accettabile, e anzi quasi solletica il senso del "curioso". Scorrendo la - prolissa - tracklist non emerge nulla ad ergersi visibilmente al di sopra del resto, ma ovviamente qualche apice c'è. Islam ad esempio apre epicheggiante per evolvere tra imprevisti fill di spessore con una chitarra dalle sonorità country a sfumare. La successiva God given right attacca pomposa per poi terminare esplosiva. Lunga minimalità centrale in Crusader, così come nella nona Novus ordo seclorum; rintocchi di campane e sacralità invece per Diabolus apocalypse. Notevole quanto inconsueta la strumentalità della decima Xenophobia, addirittura doom-peso si presenta Come drink the wrath, a mandare i titoli di coda è la calda e intensa, narrativa, God damn the children of the Beast. L'episodio più riuscito di "Axis Of Evil" tuttavia l'ho tenuto come "dulcis in fundo", ovvero l'undicesima Martyr (The patience of the saint), un avvolgente e poetico recitato semicantato dal testo che è un panegirico della pazienza cristiana: "If a man sacrifice, and loves not his own life / With faith he gains everything / If a man kills, he dies by his own hand / Anything he gains, he gains in vain / This is the patience / This is the faith / This is the way".

Finora i dischi dei Babylon Mystery Orchestra sono stati un miglioramento continuo. Qui rispetto a "The Great Apostasy" ci si affina nella scrittura e nell'esecuzione, ma non nel mood complessivo ed emozionale, anzi. Quindi direi non un passo in avanti complessivo stavolta, quanto invece una gradita conferma.

Vaake

VOTO

70

 

 Best view:  No Firefox!   Optimized:  FONT: Old-English ( —> download Old-English font <—); SCHERMO: 1280x1024   Credit:  Template by Vocinelweb.it