Italian Christian Metal Website  -  Il sito italiano dedicato al Metallo Cristiano

Menu

 
 
Band Links

HARMONY
Dreaming Awake
 
HARMONY
Chapter II: Aftermath

HARMONY
Theatre Of Redemption
 
 

 

HARMONY
Remembrance (Ep)
power
2015 - Ulterium Records
(Svezia)
www.facebook.com/harmonysweden

 

Dopo il grande successo di "Theatre Of Redemption" gli Harmony tornano in pista con un Ep. Questo "Remembrance" vede la riproposizione di quattro brani estratti dal debutto "Dreaming Awake" più due inediti; un totale di 6 canzoni per la durata complessiva di 30 minuti circa.

La scelta, come riportato nel booklet del disco, è stata presa durante le registrazioni dell'ultimo full-lenght; la band si è trovata infatti a riascoltare il debutto apprezzandone i brani ma non la qualità audio. Quale modo per rimediare se non riregistrando quelli migliori? Il risultato ha sicuramente reso giustizia ai brani nei termini della qualità di registrazione; suoni più diretti e chitarre più "in faccia". Quello che forse si è perso in termini di settaggio audio è quel sapore un po' vintage-malmsteeniano della prima release, che comunque aveva il suo fascino; ma in generale il risultato è migliore.Più che altro i brani sembrano aver perso un po' della carica emotiva che c'era nel debutto (in particolare nella titletrack); probabilmente aver suonato tutto un tono sotto (la chitarra infatti sembra essere drop D) ha penalizzato un po' gli arrangiamenti e le composizioni in tonalità originale suonavano più spontanee. Il cambio di cantante invece non fa rimpiangere il debutto; Heiman riesce a reinterpretare molto bene quello che altrettanto egregiamente aveva saputo fare Båth.

I due brani nuovi, d'altro canto, seguono un po' più la nuova linea artistica della band; parliamo di In His heart e di Feed my hunger. Un approccio compositivo meno neoclassic, e strutture più semplici. Il minutaggio in questo senso parla chiaro, le canzoni sono più corte e hanno parti strumentali più semplificate ma altrettanto belle. Viene meno anche quella piccola componente prog in funzione di partiture un po' più heavy-oriented. Forse l'ultima traccia è la migliore, il ritornello è bello, catchy pur non essendo per niente banale; quest'ultima una delle caratteristiche più interessanti della band degli ultimi anni.

"Remembrance" testimonia di una band sicuramente in forma da tanti punti di vista, e soprattutto attiva; una buona mossa per tenere l'attenzione su di sé. Vediamo cosa ascolteremo nelle future release con materiale inedito.

Tracklist:
1. Eternity (05.22)
2. Dreaming awake (06.47)
3. Without you (07.01)
4. She (05.37)
5. In his heart (03.39)
6.Feed my hunger (04.53)

Francesco Romeggini

VOTO

73


 


 Best view:  No Firefox!   Optimized:  FONT: Old-English ( —> download Old-English font <—); SCHERMO: 1280x1024   Credit:  Template by Vocinelweb.it