Italian Christian Metal Website  -  Il sito italiano dedicato al Metallo Cristiano

Menu

 
 
Band Links
 
HB
Enne
 
HB
Frozen Inside
 
HB
Piikki Lihassa
 
HB
Pääkallonpaikka
 
INTERVISTA
05/04/2015

 

 

HB
Uskon Puolesta
alternative
2003 - Self
(Finlandia)
www.myspace.com/hbmetal

 

"Uskon Puolesta" sicuramente non è un album di metal nel senso classico del termine, ma piuttosto una fresca e gradevole miscela di vari elementi (inserti elettronici, archi, spunti hard rock...) con una base metallica a legare il tutto. Non pensate di poter confrontare questo album con "Enne"; qui semplicemente si possono cogliere alcune idee sviluppate in seguito ma non aspettatevi di sentire solo gothic.

Partenza in quarta con Himoa che potrebbe essere benissimo l'accompagnamento a un videogioco di corse ambientato nel futuro, con un ritornello tutto da urlare. Prima di ascoltare Uskon puolesta consiglio a tutti i metallari di cuore debole di abbassare il volume, dato che l'inizio potrebbe benissimo far parte di un pezzo da discoteca... Sì non avete improvvisi problemi agli occhi avete letto bene... Dopo questo inizio preoccupante la canzone diventa la possibile sigla di un cartone animato giapponese, e poi finalmente parte il ritornello che vale i patimenti finora subiti, che però vengono ripetuti nuovamente: ma qui ci pensa un ponte con una parte di tastiera veramente carina a ripagarci della fatica fatta. Dopo questo sforzo passiamo a Vain yksi mahdollisuus che alterna in maniera veramente azzeccata momenti dolci ad altri più tirati. A seguire ecco Käsiisi sun: semplicemente stupenda, una dolce ninnananna per archi, una splendida e struggente canzone a due voci. Sicuramente il pezzo più riuscito di tutto il disco, capace di farsi apprezzare da chiunque. Tee mulle è rock da classifica finlandese con un bell'inserto strumentale, mentre Eksynyt è più difficile  da accettare, una marcia nella neve segnata da un vento sferzante e incostante. Hän puhuu vira con decisione sul nu metal e colpisce con la sua aggressività orecchiabile. Paragonata alla precedente song Houminen ei kuole koskaan potrebbe sembrare un pezzo un po' stanco, una via di mezzo fra una ballata e qualcosa di più pesante, ma alla fine piace proprio per questa sua peculiarità. Taivaaseen chiude in maniera splendida con la sua atmosfera dolce ed eterea.

Che altro dire? Se potete apprezzare sonorità meno pesanti ma non per questo sbiadite o stucchevoli provate ad ascoltarlo. Rimarrete senz’altro sorpresi dal fatto che ogni canzone pur essendo un episodio compiuto in se stesso riesce ad interagire con le altre formando un sistema organizzato, e magari da come gli HB siano riusciti a esprimersi con successo spaziando in diverse sonorità. Certamente "Uskon Puolesta" rappresenta un buon debutto, forse non per niente è stato seguito da un’ottima conferma.

Sofia Agostini

VOTO

80


 


 Best view:  No Firefox!   Optimized:  FONT: Old-English ( —> download Old-English font <—); SCHERMO: 1280x1024   Credit:  Template by Vocinelweb.it