Italian Christian Metal Website  -  Il sito italiano dedicato al Metallo Cristiano

Menu

 
 
Band Links
 
METATRONE
The Powerful Hand
 
METATRONE
Paradigma

METATRONE
Eucharismetal
 
INTERVISTA
4/2/2006
 
INTERVISTA
16/4/2013
 
 

 

METATRONE
La Mano Potente
power
2006 - Self
(Italia)
www.metatrone.net

 

Ebbene sì, dopo i Magnifiqat e i Dusk siamo arrivati al terzo disco white metal cantato in italiano. È così che i Metatrone hanno anticipato la versione di "The Powerful Hand": sempre nel 2006 infatti era già uscito "La Mano Potente", stessa struttura dei brani, stessi testi ma cantati in italiano invece che in inglese e, soprattutto, stessa bravura tecnica da parte di una band che dimostra anche in questa release notevole esperienza e capacità. Tale bravura è confermata all'ascolto della stupenda voce del singer Jo Lombardo, che con un clean formidabile tocca tonalità altissime con intonazione e potenza, accompagnato dalle velocissime e ultratecniche tastiere di Davide Bruno, da chitarra e basso eseguiti con precisione da Stefano Calvagno, e dalla altrettanto efficace batteria di Tony Zappa.

A differenza dell'analogo album, le tracce sono otto, sei canzoni riproposte nel Cd in inglese più il brano d'apertura I colori del sole, brano allegro e orecchiabile (forse quello un po' meno metal e più pop) e la traccia conclusiva Coelacanthus, strumentale acustica eseguita da tastiere, piano, chitarra acustica e violini, decisamente coinvolgente. Ascoltando le altre track in italiano è molto più facile comprendere la bellezza dei testi, da citare La via migliore (The best way nell'altra release): "Se conoscessi tutta la scienza, / e avessi il dono della profezia / se anche parlassi tutte le lingue, ma senza la carità... / Vi mostrerò la via migliore, aspirate ai carismi più grandi / Ci donerà la via del cuore, / con amore senza errore"; o anche La Roccia: "solo in Dio riposa l'anima mia, / da lui la mia speranza... / In Dio è la mia salvezza e la mia gloria, / il mio saldo rifugio, la mia difesa". Lyrics concentrate appieno sulla fede in Gesù Cristo (a eccezione di Ave Maria che incentra il proprio messaggio sulla madre di Gesù). Resta da dire comunque che pur essendo più comprensibili agli italiani che ascoltano il Cd, i testi in italiano danno un effetto decisamente diverso da quelle in inglese, effetto che al primo impatto forse lascerà un po' di sorpresa, ma a cui sicuramente si farà l'abitudine maturando l'ascolto del disco.

In definitiva, abbiamo anche qui un power metal molto melodico e ben lavorato, reduce da ben dieci anni di esperienza che hanno visto la band maturare in sala prove; insomma proprio ciò di cui si aveva bisogno qui in Italia per smuovere le acque di un white metal che finora non era stato per niente supportato, ma che finalmente grazie a band come questa e come i Boarders sta prendendo il via. Da consigliare per gli amici poweroni.

Francesco Romeggini

VOTO

72


 


 Best view:  No Firefox!   Optimized:  FONT: Old-English ( —> download Old-English font <—); SCHERMO: 1280x1024   Credit:  Template by Vocinelweb.it