Italian Christian Metal Website  -  Il sito italiano dedicato al Metallo Cristiano

Menu

 
 
Band Links
 
NARNIA
Long Live The King
 
NARNIA
Desert Land
 
NARNIA
The Great Fall
 
NARNIA
Enter The Gate
 
NARNIA
Course Of A Generation

NARNIA
Narnia
 
 

 

NARNIA
Awakening
neoclassical
1998 - Nuclear Blast
(Svezia)
www.myspace.com/narniaofficial

 

"Awakening" è l’album di debutto dei Narnia, band svedese che ormai da qualche anno ha una posizione di primato nell’ambito del white melodico. Interessante la copertina del Cd, che si ispira chiaramente al racconto "Il leone, la strega e l’armadio", il quale fa parte della bellissima opera fantasy di C. S. Lewis, "Le cronache di Narnia", ricca di allegorie cristiane. La front cover, dicevo, raffigura il leone Aslan in tutta la sua potenza e il suo splendore, resuscitato dopo aver sacrificato la proprio vita sulla Tavola di Pietra, ormai spezzata in due.

Lo stile della band è un heavy melodico caratterizzato da molti richiami neoclassici con gli innumerevoli assoli del chitarrista Carljohan Grimmark, di chiara ispirazione malmsteeniana. La prima traccia, Break the chains, viene introdotta dalla melodia di un noto brano classico, per poi assumere un sound heavy molto veloce e ritmato. La voce del cantante, Christian Rivel, si presenta molto intensa, energica (come del resto in tutte le tracce). Bellissimo l’assolo di Grimmark, vorticoso, velocissimo e travolgente, riesce a dare la giusta energia al brano. La seconda canzone, No more shadows from the past, è in stile anni ’80 e rimanda al sound dei Leviticus e dei Whitecross. Il testo manifesta la loro profonda fede in Cristo: "He died for me in the cross / Took my sins and threw them away / He lit the fire in my soul / At last I've reached my goal". Arriviamo quindi ad ascoltare The return of Aslan, traccia strumentale in cui il nostro guitar hero Carljohan Grimmark ci delizia con i suoi assoli a tratti velocissimi ed a tratti malinconici, evocativi, una vera chicca per gli amanti dello shredding. Heavently love, il quarto pezzo, è secondo me il capolavoro di questo album. Si tratta di una ballad introdotta da un bellissimo riff di chitarra classica e accompagnata nei primi minuti da un dolce arpeggio. Ottima esecuzione vocale di Rivel, appassionante e entusiasmante soprattutto nel chorus, vera e propria lode e preghiera a Dio: "I can't live without Your love / Lord You give me all that I need". Ovviamente non manca l’assolo finale di Grimmark e il tutto viene condito con un outro, in cui ritorna di nuovo la chitarra classica.

Time of changes e The awekening, rispettivamente quinta e sesta traccia, creano entrambe un’atmosfera cupa, a tratti inquietante. Le lyrics sono comunque ricche di speranza, soprattutto in The awekening: "The One Who has the power is the One Who breaks the bonds / Let the Only Son of God cleanse your soul". Nella penultima traccia, Touch from You, introdotta dalle tastiere e dalla solita chitarra di Grimmark, troviamo più o meno le stesse tematiche di Heavently love, un’aperta lode a Dio: "Every day, every minute / You always take care of me / We walk together now forever / I can't live without You constantly". Lo stile del brano è il loro solito heavy melodico, ma assume anche delle sonorità prettamente hard rock. Nel pezzo conclusivo, Sign of the time, gli svedesi ci propongono un heavy molto lento e malinconico. Inizia a prendere velocità solo dopo lo stupendo assolo di Grimmark a metà canzone. Si tratta però di una breve illusione: il tutto ritorna ad essere ancora malinconico fino alla conclusione, quasi flemmatico oserei dire, con la comparsa di un riff di tastiera.

Recensendo questo primo lavoro dei Narnia ho voluto dare molto spazio alle lyrics, di estrema importanza in questo album. Sono tutte centrate su Cristo e ricche di lode. Anche musicalmente risulta un ottimo lavoro, forse leggermente monotono, dato che spesso ci si affida troppo alla chitarra di Grimmark, ma, dopo tutto, con un chitarrista di questo calibro non si può fare altrimenti! Complimenti ai Narnia, ottimo debutto!

Daniele Fuligno

VOTO

85

 

 Best view:  No Firefox!   Optimized:  FONT: Old-English ( —> download Old-English font <—); SCHERMO: 1280x1024   Credit:  Template by Vocinelweb.it