Italian Christian Metal Website  -  Il sito italiano dedicato al Metallo Cristiano

Menu

 
 
Band Links
 
P.O.D.
The Fundamental Elements Of Southtown
 
P.O.D.
Satellite
 
P.O.D.
Payable On Death
 
P.O.D.
Testify

P.O.D.
Murdered Love
 
 

 

P.O.D.
Snuff The Punk
nu
1994 - Rescue Records
(USA)
www.myspace.com/payableondeath

 

Quando si parla dei P.O.D. saltano subito in mente quei capolavori che sono stati "Satellite" e "The Fundamental Elements Of Southtown", e non di certo "Snuff The Punk" e "Brown". Mentre il secondo ("Brown", del ‘96) stabilì una grande fanbase per il gruppo, il primo ("Snuff The Punk", del ’94) ce li introdusse.

"Snuff The Punk" è molto diverso da ciò che ci aspetta dai P.O.D. di oggi. Già dalle note iniziali della opener, Coming back, notiamo queste differenze: basso onnipresente, chitarre sporche e graffianti, ritmi a volte lenti e tirati ed a volte veloci come non mai, e scratch di sottofondo. I pezzi più o meno seguono tutti la scia funky della opener. Da notare però sono l’aggressiva Draw the line, la drammatica Run, che narra le vicende e le difficoltà di ragazzi di strada, la title-track, e la closer, Murder. Pur non brillando di fantasia, "Snuff The Punk" è probabilmente l’album più esplicitamente cristiano che i P.O.D. abbiano mai realizzato. La già nominata opener, infatti, avverte l’ascoltatore che il ritorno di Gesù è imminente; Three in the Power of One parla esplicitamente della Trinità, come si può dedurre dal titolo; Murder, la closer, invece tratta dell’aborto ("Abortion is murder / There's nothing you can say or do / To justify the fact / That there's a living breathing being inside of you"). Per quei [bip!] che ancora sostengono che i P.O.D. non siano un gruppo white (e ce ne sono, cavolo!) che ascoltassero i testi di questo album per cambiare subito idea.

Allora, "Snuff The Punk" è un buon album, molto divertente, che farà saltare molti, ma purtroppo è ad anni luce dalla perfezione (e con perfezione intendo "Satellite"). Il vocalist, Sonny, a volte sembra più un emcee che un vocalist, con uscite alla "Yo, we are P.O.D.!" o "Put your hands in the air!" e roba varia. Anche musicalmente, il disco riuscirà a stufarvi abbastanza presto. Non c’è da dimenticare però che è un debutto, e che il gruppo si rifarà appieno, donandoci pezzi spettacolari quali Southtown, Alive e Youth of the nation. E poi la copertina è figa.

Christopher Warman

VOTO

72

 

 Best view:  No Firefox!   Optimized:  FONT: Old-English ( —> download Old-English font <—); SCHERMO: 1280x1024   Credit:  Template by Vocinelweb.it