Italian Christian Metal Website  -  Il sito italiano dedicato al Metallo Cristiano

Menu

 
 
Band Links
 
SHADOWS OF PARAGON
Shadows Of Paragon
 
SHADOWS OF PARAGON
Through The Valley Within
 
 

 

SHADOWS OF PARAGON
Fear Of Being Forever Lost   (Ep)
unblack
2009 - Self
(Svezia)
www.myspace.com/shadowsofparagon

 

Ritornano con un gustosissimo Ep gli svedesi Shadows Of Paragon, che con la loro dedizione al metal estremo hanno raggiunto importanti livelli di qualità; in questo Ep intitolato "Fear Of Being Forever Lost", sfoderano tutta la loro abilità compositiva per sorprendere piacevolmente ed allietare tutti i fan sfegatati di unblack metal. Per quanto riguarda la line-up, abbiamo qualche avvicendamento, da parte di tastierista e batterista, ma sostanzialmente l'anima della band resta pressoché intatta.

Diamo inizio alle danze con Silentium, prima traccia di questo nuovo Ep targato Shadows Of Paragon: dopo una breve parte di pianoforte, a scorticarci le menti ci pensa l’affilatissimo scream di Karg, una vera e propria furia unblackster concepita nel contrasto di candide melodie tastieristiche e impressionanti growl/scream, assolutamente ben orchestrati ed in perfetta sintonia con l’intera musicalità del brano. Fa la sua comparsa Fear of being forever lost, e come una tempesta siberiana riempie di freddo glaciale quest’atmosfera fatta di violente rullate di batteria e velocissimi riff di chitarra, leggeri e glaciali vanno a plasmare piccoli ordigni musicali pronti ad esplodere in epici capolavori musicali; molto buono anche lo scream che va ad affiancare con autorità gli strumenti, nella loro opera di devastazione. Ed ora una traccia che noi tutti faremo fatica a dimenticare, si tratta di In the midst of the morbid darkness, adrenalina allo stato puro che parte iraconda come un fulmine scagliato da divinità mitologiche, potenza a tratti powereggiante con titaniche rullate e instancabili riff di una bellezza ancestrale, si sbriciola ogni esitazione con velocissimi ritmi martellanti e vorticosi scream. Ultima traccia Ad infinitum, rappresentato come degno epilogo , di tutta la devastazione musicale appena disseminata nel campo di battaglia; leggera e compassionevole scorre ai nostri orecchi.

Un Ep così si fa fatica a non elogiare: ottima produzione, ottime song che raggiungono un notevole livello d’eccellenza, perfino ottima artwork della copertina. Che dire, meglio di così!

Fabio Manna

VOTO

83

 

 Best view:  No Firefox!   Optimized:  FONT: Old-English ( —> download Old-English font <—); SCHERMO: 1280x1024   Credit:  Template by Vocinelweb.it