Italian Christian Metal Website  -  Il sito italiano dedicato al Metallo Cristiano

Menu

 
 
Band Links
 
STRYPER
The Yellow And Black Attack!
 
STRYPER
Soldiers Under Command
 
STRYPER
To Hell With The Devil
 
STRYPER
In God We Trust
 
STRYPER
Against The Law
 
STRYPER
7 Weeks: Live In America, 2003
 
STRYPER
Reborn
 
STRYPER
No More Hell To Pay
 
LIVE REPORT
2/5/2014
 
 

 

STRYPER
Murder By Pride
hard rock
2009 - Big3 Records
(USA)
www.myspace.com/stryper

 

Wow!, ho avuto l’immenso privilegio di recensire l’ultimo lavoro degli Stryper; essendo io un loro fan sfegatato non potevo chiedere di più. Aspettavo quest’album da ben due estati e infine eccolo qui: "Murder By Pride" (ucciso dall’orgoglio). Non fatevi ingannare dalla copertina, questo sembra essere un ottimo lavoro; in realtà dopo "Reborn" mi ero scoraggiato un po’ e avevo paura di comprare un loro album postumo a quello, e invece gli Stryper sono tornati a stupire. Sembra che i ragazzi californiani abbiano ritrovato l’antico sound riproponendolo in chiave moderna. Non mancano di certo riff interessanti, soliste di chitarra, ma anche di basso, e acuti del fenomenale Michael Sweet.

Appena mi sono messo ad ascoltare i brani di "Murder By Pride" sono stato investito da una serie di emozioni e ricordi, come nel caso del primo brano, che mi ha riportato indietro almeno di venti anni con il suo riff di chitarra che ricorda Makes me wanna sing: certo il suono delle chitarre allora era più stridente e la voce di un’ottava più in alto come minimo, ora invece tutto è più corposo, ma si avverte subito la vera anima degli Stryper. Con 4 leaf clover ho pensato "hey ma io ho messo gli Stryper, non Ozzy Osbourne!", infatti il riff di chitarra ricorda inevitabilmente quello di Crazy train del caro zio Ozzy, ma poi mi sono ricordato chi può essere stato, Oz Fox, che infatti è da sempre patito dello zio e da lui prende l’abbreviazione del nome. Ed ecco un bel brano Aor per il pubblico meno esigente e che vuole divertirsi, Peace of mind, in collaborazione con Tom Scholz. E mentre ascoltavo questo pezzo pensavo che ci sarebbe voluta una bella ballata dopo di questa, ma non sapevo però quando sarebbe arrivata. Ed eccomi accontentato con Alive, non raffinatissima e ricercata, ma comunque ci sta bene nel contesto. The plan e ci ritroviamo catapultati in ritmiche rock'n'roll anni 50, ma non preoccupatevi, si risolve tutto dal coro in poi. Finalmente arriviamo al brano che dà il nome all’album: Murder by pride, e questa canzone sembra avere il riff più originale e ricercato tra i pezzi fino adesso ascoltati; ha un ritmo molto cadenzato e marcia avanti come un carro armato. In I believe possiamo apprezzare una bella solista del signor Oz Fox. A questo punto il Cd cala un po’ di tono con i brani Run in You e Love is why e lascio a voi il giudizio, perché a me risultano un po’ fuori dal coro. Ma gli Stryper non ci lasciano a bocca asciutta e non ci deludono con gli ultimi tre episodi, infatti ci regalano con Mercy over blame un bel sound hard rock anni 80. Similmente Everything ci dà un bel suono massiccio, ma la chicca arriva solo alla fine: vi ricordate My love (I'll always show)? Uno dei brani lenti più belli degli Stryper, e vi ricordate la versione originale cioè quella heavy metal proposta in "The Roxx Regime Demos"? Ecco io speravo che l’avrebbero riproposta un giorno nella versione metal, ed ecco i miei desideri esauditi.

Un album non all’altezza forse di quelli a cavallo degli anni ottanta, ma sicuramente superiore a "Reborn", e speriamo vadano avanti così. Solo una nota umana: per chi non lo sapesse la moglie del cantante Michael Sweet, Kyle Rae Sweet, è morta per un tumore qualche mese fa, lasciando il marito e due figli. Certe volte non riusciamo a immedesimarci nei casi di persone in vista perché ci sembrano come infallibili e perfetti, ciò ci dimostra che siamo umani, compresi loro, quindi ricordiamoci di loro nelle nostre preghiere e apprezziamo la forza di volontà di voler continuare a fare musica anche dopo una tale tragedia. Confidiamo che l’anima di Kyle riposi nella gioia del nostro Signore Gesù Cristo.

Ivan Zucchi

VOTO

85

 

 Best view:  No Firefox!   Optimized:  FONT: Old-English ( —> download Old-English font <—); SCHERMO: 1280x1024   Credit:  Template by Vocinelweb.it