Italian Christian Metal Website  -  Il sito italiano dedicato al Metallo Cristiano

Menu

 
 
Band Links
 
UNDEROATH
Act Of Depression
 
UNDEROATH
Cries Of The Past
 
UNDEROATH
The Changing Of Times
 
UNDEROATH
Define The Great Line
 
UNDEROATH
Survive Kaleidoscope
 
UNDEROATH
Lost In The Sound Of Separation
 
UNDEROATH
Ø (Disambiguation)
 
 

 

UNDEROATH
They're Only Chasing Safety
post-hardcore
2004 - Solid State Records
(USA)
www.myspace.com/underoath

 

Ahi ahi ahi… gli Underoath hanno voluto mostrarci come può rovinarsi un gruppo con tonnellate di talento, ma che non ha più voglia di sbattersi nella sperimentazione. Come passare da un esordio fulminante, innovativo e geniale di miscela death metal, hardcore, melodia e elettronica a un insignificante (anche se sempre ben suonato) emo-core, genere ormai inflazionatissimo. Ebbene sì, anche i nostri Underoath si sono dati al banale culto di urla, melodia, chitarre pesanti ma non troppo e tutto quello che il versante più melenso del genere richiede. Scelta ineccepibile, da un punto di vista di merchandising, considerato che "They're Only Cashing Safety" ha venduto più del suo predecessore "The Changing Of Times" solo nella prima settimana (io non so come questo possa essere successo, è proprio vero che la gente è…).

E come ogni netto cambiamento anche questo si porta dietro le solite discussioni: vecchi fans delusi (non sono un vecchio fan, ma dopo "The Changing Of Times" mi aspettavo molto, ma molto di più), altri appena accontentati e altri ancora, entusiasti (i miei soci emo-gay…eheh), ossia quelli che per la prima volta si avvicinano alla band. Di certo c’è solo una cosa: gli Underoath sono passati da gruppo unico e originale destinato a dettar legge in ambito metal-core, a un ottimo, quanto prevedibile, emo-core. Certe cose a mio giudizio non si fanno…poi ok, a ciascuno piace ciò che piace, ma delle evoluzioni possibili è quella che meno mi piace. È però innegabile una immensa quanto evidente involuzione sotto il livello non tanto qualitativo ma soprattutto in termini di personalità, di cattiveria e di fantasia. Non posso definire "They're Only Cashing Safety" un disco brutto, né tantomeno insufficiente. Tutt’altro: se è vero che soffre gli ascolti ripetuti (la monotonia è dietro l’angolo, per quel che mi riguarda dopo due ascolti non ne puoi più per un po') ha le sue belle melodie, le sue canzoni semplici e accattivanti.

Se vi piace l’emo un poco cattivo è l’album per voi, nessun tecnicismo strano o cose stupefacenti. Un disco da ascoltare mentre ve ne state svaccati sul divano, e non avete voglia di musica dura…

Luigi Cantamesse

VOTO

68

 

 

 Best view:  No Firefox!   Optimized:  FONT: Old-English ( —> download Old-English font <—); SCHERMO: 1280x1024   Credit:  Template by Vocinelweb.it